Please enable Javascript to view this content.

Accettazione dei pagamenti tramite Google - Termini di servizio

11 settembre 2013

I presenti Termini di servizio per il Venditore ("Contratto") costituiscono un contratto legale tra Google Payment Limited, una società costituita in Inghilterra (società n. 05903713), la cui sede legale è sita in Belgrave House, 76 Buckingham Palace Road, Londra SW1W 9TQ ("GPL") e l'utente ("Venditore"). È possibile contattare GPL tramite email nel Centro assistenza all'indirizzo http://support.google.com/checkout/sell/. GPL è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority ("FCA") in qualità di emittente di moneta elettronica ("Moneta elettronica") ed è iscritta al registro tenuto dall'FCA con il numero 900008. GPL è una consociata di Google International, LLC ("Google"). Il Venditore è invitato a esaminare il presente Contratto prima di decidere se accettarlo e continuare con la procedura di registrazione.

Prima che prosegua, invitiamo il Venditore a stampare o salvare una copia del presente Contratto da conservare come riferimento.

FACENDO CLIC SU "ACCETTO I TERMINI DI SERVIZIO" SOTTO E FACENDO CLIC SUL PULSANTE "COMPLETA LA REGISTRAZIONE", L'UTENTE ACCETTA DI ESSERE VINCOLATO DAL PRESENTE CONTRATTO.

Il Contratto entra in vigore al momento dell'accettazione dello stesso da parte del Venditore ("Data di entrata in vigore").

1. DEFINIZIONI

Ai fini del presente Contratto, le seguenti parole assumeranno i seguenti significati:

"Account" indica l'account in Moneta elettronica gestito da GPL per il Venditore.

"Guida di riferimento API" indica la guida di riferimento API occasionalmente pubblicata da GPL o dalle sue affiliate. La Guida di riferimento API attuale è disponibile all'indirizzo http://code.google.com/apis/checkout/ (nota bene: il presente documento è consultabile solo in lingua inglese).

"Guida per sviluppatori API" indica la guida per sviluppatori API occasionalmente pubblicata da GPL o dalle sue affiliate. La Guida per sviluppatori API attuale è disponibile all'indirizzo http://code.google.com/apis/checkout/developer/index.html (nota bene: il presente documento è consultabile solo in lingua inglese).

"Funzioni beta" indica quelle funzioni del Servizio che sono identificate da GPL come "beta" o occasionalmente non supportate dalla documentazione tecnica di GPL. Tale documentazione tecnica include la Guida di riferimento API e la Guida per sviluppatori API aggiornate alla versione del Servizio che il Venditore ha implementato.

"Elementi distintivi del brand" indica i nomi commerciali, i marchi, i marchi di servizio, i loghi, i nomi di dominio e altri elementi distintivi del brand di ciascuna delle parti, rispettivamente, come occasionalmente posseduti (o concessi in licenza) da ciascuna di esse.

"Giorno lavorativo" indica un giorno che non sia sabato, domenica o un giorno considerato non lavorativo dalle banche inglesi.

"Acquirente" indica un Cliente che usa il Servizio per effettuare Transazioni di pagamento al fine di acquistare dei Prodotti.

"Operatore" indica un operatore di telefonia mobile approvato da GPL che offre un Account di Fatturazione con l'Operatore agli Acquirenti.

"Fatturazione con l'Operatore" indica la procedura di pagamento tramite la quale GPL, per conto del Venditore, invia una Transazione di pagamento all'Operatore per la fatturazione sull'Account di Fatturazione con l'Operatore dell'Acquirente.

"Account di Fatturazione con l'Operatore" indica l'account per la fatturazione mensile o comunque periodica fornito da un Operatore registrato da un Acquirente con GPL come Strumento di pagamento.

"Norme per la risoluzione degli storni di addebito" indica la sezione delle Norme del programma e linee guida di Google Wallet intitolata "Norme per la risoluzione degli storni di addebito".

"Cliente" indica una persona o entità che è registrata al Servizio come Acquirente o Venditore.

"Controversie" indica qualsiasi disaccordo, contenzioso, compromesso e/o qualsiasi altra controversia che potrebbe insorgere tra i Clienti o altre terze parti derivante dall'uso del Servizio e che sia comunque diversa dalle Controversie sul servizio.

"Euro" indica la moneta avente corso legale dell'Unione monetaria europea.

"Strumento di pagamento" indica il conto relativo alla carta di credito, alla carta di debito, l'Account di Fatturazione con l'Operatore o altro strumento di pagamento che il Cliente ha registrato con il Servizio e che viene utilizzato da GPL per trarne i fondi necessari per l'emissione di Moneta elettronica al fine di elaborare le Transazioni di pagamento e per altri scopi.

"Transazione di pagamento" indica la transazione tramite la quale GPL (i) avvia il trasferimento di un Importo di acquisto dallo Strumento di pagamento di un Acquirente a GPL, (ii) fornisce all'Acquirente un importo in Moneta elettronica equivalente all'Importo di acquisto e (iii) trasferisce l'importo in Moneta elettronica dall'Acquirente al Venditore.

"Google" indica Google International, LLC e le sue Consociate e Affiliate.

"Norme del programma e linee guida di Google Wallet" indica le norme di Google Wallet per i Venditori che abbiano un account su GPL con dati di fatturazione italiani, pubblicate da GPL occasionalmente. Le attuali Norme del programma e linee guida di Google Wallet sono disponibili all'indirizzo https://checkout.google.com/seller/policies.html (nota bene: il presente documento è consultabile solo in lingua inglese).

"Protocolli di GPL per i dati" indica i protocolli di Google per i dati applicabili al Servizio fornito da o per conto di GPL al Venditore secondo quanto disposto dal presente Contratto e le eventuali versioni aggiornate di tali protocolli che potrebbero essere rese note di tanto in tanto al Venditore da GPL o dalle sue affiliate.

"Sito web di Google" indica qualsiasi sito web di proprietà di Google oppure che sia gestito da o per conto di Google o delle sue affiliate, inclusi tutti i relativi sottodomini e le directory e tutti i siti loro successori.

"Diritti di proprietà intellettuale" indica tutti i diritti di brevetti, copyright, diritti relativi alle topografie dei prodotti a semiconduttori, diritti sul software, diritti morali, marchi commerciali e/o marchi di servizio, loghi, diritti su o relativi a database, diritti su o in relazione a informazioni riservate o segreti commerciali, diritti relativi a nomi di dominio e qualsiasi altro diritto di proprietà (registrato o non registrato) in qualsiasi parte del mondo, inclusi tutti i diritti di reversione e i diritti relativi a qualsiasi applicazione e registrazione in sospeso e il diritto di citare in giudizio per il risarcimento di danni derivanti da precedenti violazioni.

"Dati di accesso" indica il nome utente e la password forniti da GPL al Venditore per permettergli di avere accesso al suo Conto.

"Norme sulla garanzia dei pagamenti" indica la sezione delle Norme del programma e linee guida di Google Wallet intitolata "Norme sulla garanzia dei pagamenti".

"Ordine di pagamento" indica (i) la disposizione data dal Venditore a GPL per l'esecuzione di una Transazione di pagamento autorizzata da un Acquirente, che funge anche da comunicazione a GPL dell'autorizzazione dell'Acquirente ad avviare l'acquisto di un importo in Moneta elettronica da GPL, equivalente all'Importo di acquisto della Transazione di pagamento, oppure (ii) la disposizione data dal Venditore a GPL per l'esecuzione di una Transazione di rimborso, a seconda del contesto.

"Sterlina" indica la moneta avente corso legale nel Regno Unito.

"Prodotto" indica qualsiasi merce, bene o servizio avente forma fisica o digitale che un Acquirente può acquistare da un Venditore utilizzando il Servizio.

"Importo di acquisto" indica un importo equivalente al prezzo di un Prodotto, inclusi commissioni, imposte, spese di spedizione o costi di gestione correlati eventualmente applicabili.

"Conto di accredito" indica l'Account in Moneta elettronica, gestito da GPL e associato al Venditore, in cui GPL trasferisce la Moneta elettronica pagata dagli Acquirenti nell'ambito di una Transazione di pagamento.

"Transazione di accredito" indica la transazione tramite la quale GPL trasferisce sul Conto di liquidazione del Venditore l'equivalente di quanto giacente in Moneta elettronica sul Conto di accredito del Venditore.

"Transazione di rimborso" indica la transazione tramite la quale GPL trasferisce Moneta elettronica dal Conto di accredito del Venditore a un Acquirente, quindi rimborsa e avvia il trasferimento di un importo corrispondente sullo Strumento di pagamento dell'Acquirente utilizzando la funzione di rimborso prevista dal Servizio.

"Requisito di riserva" indica l'importo monetario della quota dei pagamenti pagabili al Venditore in relazione a determinate Transazioni di pagamento o di accredito che GPL potrebbe trattenere, secondo quanto previsto dal presente Contratto.

"Venditore" indica qualsiasi persona o entità che utilizza il Servizio per vendere Prodotti e riceverne i corrispettivi degli Importi di acquisto tramite Transazioni di pagamento.

"Indirizzo email del Venditore" indica l'indirizzo email fornito dal Venditore al momento della registrazione.

"Sito web del Venditore" indica le pagine del sito web del Venditore che offrono Prodotti pagabili mediante il Servizio.

"Servizio" indica il servizio di pagamento in moneta elettronica fornito da GPL e denominato Google Wallet descritto nel presente Contratto e che include l'elaborazione di (a) Transazioni di pagamento e di rimborso per conto dei Venditori relative a una compravendita tra Venditore e Acquirente e (b) Transazioni di accredito.

"Controversie sul servizio" indica qualsiasi disaccordo, reclamo, contenzioso, composizione e/o qualsiasi altra controversia che possa insorgere tra GPL e i Clienti, derivante esclusivamente dal presunto inadempimento da parte di GPL delle proprie obbligazioni ai sensi del presente Contratto o di qualsiasi legge vigente e da ogni connessa disfunzione nella prestazione del Servizio.

"Commissioni di servizio" indica le commissioni addebitate da GPL per la prestazione del Servizio, come stabilito nella clausola 7.1.

"Conto di liquidazione" indica il conto corrente di cui il Venditore è titolare presso una banca avente sede in Italia che sia designata dal Venditore e che sia stata resa nota per iscritto a GPL e approvata da GPL per la ricezione del denaro derivante dal rimborso della moneta elettronica presente sul Conto di accredito del Venditore.

"Consociate e affiliate" indica le consociate ed entità giuridiche affiliate di GPL nel mondo.

"USD" indica la moneta avente corso legale negli Stati Uniti d'America.

"Anno" indica il periodo di dodici (12) mesi che decorre dalla Data di entrata in vigore del presente Contratto e ogni successivo periodo di dodici mesi.

1.1 I titoli delle clausole del presente Contratto sono finalizzati unicamente a facilitarne la consultazione e non pregiudicano l'interpretazione o la struttura del Contratto.

1.2 Il riferimento a qualsiasi legge o disposizione legislativa include il riferimento a quella legge o a quella disposizione legislativa come di tanto in tanto emendata, prolungata o reintrodotta.

1.3 Se non diversamente disposto espressamente nel Contratto, tutti gli importi indicati nel presente Contratto sono da intendersi in euro.

2. FUNZIONI E DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

2.1 Descrizione del Servizio. Il Venditore riconosce e accetta che:

(a) Le vendite di Prodotti da parte del Venditore sono transazioni intercorrenti tra il Venditore e l'Acquirente e non con GPL, Google o le sue affiliate, a meno che questi non vengano espressamente indicati nella transazione come Venditore o Acquirente;

(b) Né GPL, né Google o alcuna delle sue affiliate è un Acquirente, un Venditore o una parte in relazione a qualsiasi Transazione di pagamento, a meno che non sia stata espressamente designata come tale nella scheda del Prodotto su un Sito web di Google o nei suoi termini di servizio;

(c) GPL non sarà responsabile e non ha alcun controllo in merito alla qualità, alla sicurezza o alla legalità dei Prodotti pubblicizzati, alla veridicità o all'esattezza delle descrizioni dei Prodotti, alla facoltà dei Venditori di vendere i Prodotti o alla facoltà degli Acquirenti di comprarli; e

(d) GPL non sarà responsabile e non ha alcun controllo in merito al completamento dell'acquisto o del pagamento da parte di un Acquirente dei Prodotti che l'Acquirente ha accettato di acquistare dal Venditore. Quando l'Acquirente autorizza un acquisto con uno Strumento di pagamento, GPL provvederà, dopo aver ricevuto un Ordine di pagamento dal Venditore, a elaborare la Transazione di pagamento per conto del Venditore (a) tramite la rete di elaborazione dei pagamenti opportuna, incluse senza alcuna limitazione le reti di carte di credito o debito, oppure (b) all'Operatore per il pagamento e la raccolta tramite Fatturazione con l'Operatore come descritto di seguito.

2.2 Ordine di pagamento ammissibile. Il Venditore utilizzerà il Servizio unicamente per evadere un Ordine di pagamento relativo a un Prodotto che viene acquistato da un Acquirente per mezzo di una vendita legittima e in buona fede del Prodotto stesso. Non è possibile inviare un Ordine di pagamento per l'elaborazione tramite il Servizio fino a quando il Venditore non abbia:

(a) spedito o altrimenti provveduto a fornire all'Acquirente i beni acquistati o

(b) prestato il Servizio acquistato dall'Acquirente o

(c) completato in altro modo la transazione di acquisto secondo le modalità concordate tra Venditore e Acquirente.

2.3 Transazioni vietate. GPL può stabilire pratiche generalmente accettate e limiti riguardanti l'uso del Servizio senza alcun preavviso al Venditore, inclusi, senza alcuna limitazione, limiti all'importo in Sterline o all'importo equivalente in valuta locale delle transazioni, singolarmente o complessivamente considerate, o limiti al numero delle Transazioni di pagamento o degli Ordini di pagamento effettuabili durante uno o più periodi di tempo specificati. Il Venditore non potrà:

(a) Utilizzare il Servizio per elaborare una Transazione di pagamento a favore del Venditore o trasferire in altro modo tra un Acquirente e il Venditore del denaro che non derivi direttamente dall'acquisto di un Prodotto da parte di un Acquirente;

(b) Utilizzare il Servizio per fornire anticipi di denaro contante agli Acquirenti o per agevolare l'acquisto da parte degli Acquirenti di strumenti di pagamento equivalenti al denaro contante (ad es. assegni, carte prepagate, vaglia postali e così via), ad eccezione del caso in cui il Venditore usi il Servizio per agevolare l'acquisto da parte degli Acquirenti di un buono regalo o di un buono spesa, come consentito ai sensi delle norme applicabili di GPL disponibili sul sito web di Google Wallet o

(c) Utilizzare il Servizio per elaborare Transazioni di pagamento in relazione alla vendita o allo scambio di qualsiasi bene o servizio illegale o vietato, inclusi senza alcuna limitazione i Prodotti vietati o le categorie di Prodotti vietate, come indicato nell'elenco dei Prodotti vietati disponibile qui (come di tanto in tanto aggiornato), o qualsiasi transazione illegale indicata ("Elenco dei prodotti vietati"). Il mancato rispetto delle norme applicabili per quel che concerne l'Elenco dei prodotti vietati potrebbe comportare la sospensione o la cessazione della possibilità del Venditore di accedere al Servizio, in aggiunta a qualsiasi altro provvedimento a disposizione di GPL secondo quanto previsto dal presente Contratto.

Il Venditore non potrà utilizzare i Servizi in alcun modo contrario a tali prassi generali e, in caso di utilizzo vietato, sarà passibile di sospensione immediata del Servizio e/o di risoluzione del Contratto.

2.4 Previo preavviso a GPL (nella forma specificata da GPL), il Venditore può rifiutarsi di evadere qualsiasi ordine relativo a un Prodotto per qualsiasi motivo, ma in tali casi viene meno l'obbligo di GPL di agevolare la relativa Transazione di pagamento.

2.5 Limitazioni all'uso del Servizio.

(a) Il Venditore dovrà rispettare tutte le norme e i limiti relativi all'utilizzo del Servizio per i Venditori, norme che sono talvolta pubblicate e aggiornate da GPL o dalle sue affiliate. Tali norme includono:

(i) le Norme del programma e linee guida di Google Wallet;

(ii) i requisiti tecnici e di implementazione di GPL e di Google disponibili all'indirizzo http://code.google.com/apis/checkout/ (o a un altro URL di tanto in tanto fornito da GPL o da Google) (nota bene: il presente documento è consultabile solo in lingua inglese);

(iii) il trattamento riservato a brand da GPL e da Google o le norme in materia di brand nell'ambito del Servizio, disponibili all'indirizzo http://www.google.com/permissions/guidelines.html (nota bene: il presente documento è consultabile solo in lingua inglese) o a un altro URL di volta in volta fornito da GPL o da Google;

(iv) le norme e i termini del Sito web di Google di tanto in tanto resi disponibili dai Siti web di Google;

(v) i requisiti stabiliti da GPL per la sicurezza dei dati e la privacy, come resi noti di tanto in tanto al Venditore, inclusa l'Informativa sulla privacy di Google Wallet disponibile all'indirizzo http://wallet.google.com/files/privacy.html;

(vi) tutte le regole operative applicabili e/o le norme delle associazioni di istituti di emissione di carte di pagamento o delle reti che vengono utilizzate per elaborare Transazioni di pagamento, di accredito e di rimborso; e

(vii) requisiti dell'Operatore applicabili alla Fatturazione con l'Operatore.

(b) Le Transazioni di pagamento del Venditore potrebbero essere protette dai Termini e condizioni stabiliti dalle Norme sulla garanzia dei pagamenti.

(c) GPL potrebbe cambiare, sospendere o interrompere il Servizio, in tutto o in parte, secondo quanto necessario per permettere la manutenzione o l'aggiornamento del Servizio.

(d) GPL potrebbe di volta in volta imporre limiti ad alcune funzioni o limitare l'accesso ad alcune parti o a tutto il Servizio.

(e) A GPL non potrà essere richiesto di accreditare un certo importo al Venditore per una Transazione di pagamento se GPL non ha ricevuto un importo corrispondente dallo Strumento di pagamento dell'Acquirente in riferimento alla stessa Transazione di pagamento.

2.6 Comportamenti vietati. Il Venditore non potrà:

(a) stabilire un importo minimo o massimo delle Transazioni di pagamento come condizione imposta all'Acquirente per l'uso del Servizio per il pagamento di un Prodotto;

(b) richiedere all'Acquirente di fornire al Venditore il numero di conto corrente della carta di credito o di debito, dell'Account di Fatturazione con l'Operatore o di qualsiasi altro Strumento di pagamento;

(c) effettuare il pagamento di qualsiasi imposta applicabile all'acquisto di un Prodotto con una separata Transazione di pagamento;

(d) sottoporre al Servizio una Transazione di pagamento che sia stata precedentemente rifiutata o rimborsata come storno di addebito;

(e) permettere l'uso del Servizio per il pagamento di un qualsiasi debito contratto dall'Acquirente nei confronti del Venditore o di qualsiasi assegno respinto/non onorato oppure

(f) avere il proprio Conto di accredito con saldo a debito.

Qualora aggiunga qualsiasi sovrapprezzo a una Transazione di pagamento per l'uso del Servizio, il Venditore deve informare in modo chiaro l'Acquirente dell'esistenza di tale addebito. Il Venditore accetta di non applicare sovrapprezzi illegali per la giurisdizione di competenza.

2.7 Ove una Transazione di pagamento fosse per qualsiasi ragione annullata (incluso, senza alcuna limitazione, in conseguenza di uno storno di addebito), GPL potrà, a sua assoluta discrezione, tentare di recuperare tali fondi dal Venditore attraverso l'addebito sul Conto di accredito del Venditore. Il Venditore riconosce e accetta che, qualora sul Conto di accredito del Venditore non vi fossero fondi sufficienti, GPL si riserva il diritto di riscuotere il debito del Venditore addebitando un importo sul suo Conto di accredito a seguito di una successiva Transazione di pagamento o tramite altro sistema legale.

2.8 Tempi di esecuzione. GPL provvederà a dare corso alle Transazioni di pagamento, di rimborso e di accredito nei tempi qui di seguito indicati:

(a) Per quanto riguarda le Transazioni di pagamento, GPL, dopo avere ricevuto l'Ordine di pagamento dal Venditore, fornirà all'Acquirente un importo in Moneta elettronica equivalente all'Importo di acquisto, al più tardi quando GPL riceve i corrispondenti fondi validi dallo Strumento di pagamento dell'Acquirente. Dopodiché GPL trasferirà immediatamente l'importo emesso sul Conto di accredito del Venditore, al netto delle eventuali Commissioni di servizio applicabili;

(b) Per quanto riguarda le Transazioni di rimborso, se nel Conto di accredito del Venditore sono disponibili fondi sufficienti per la Transazione di rimborso, dopo avere ricevuto l'Ordine di pagamento dal Venditore, GPL trasferirà immediatamente dal Conto di accredito del Venditore all'Acquirente l'importo in Moneta elettronica equivalente all'Importo di acquisto da rimborsare. GPL rimborserà e inizierà il trasferimento dell'importo sullo Strumento di pagamento dell'Acquirente subito dopo avere completato gli adeguati controlli antiriciclaggio, di attività fraudolenta o di altre attività illegali, se è soddisfatta dei risultati;

(c) Per quanto riguarda le Transazioni di accredito, se nel Conto di accredito relativo alla Transazione di accredito sono disponibili fondi sufficienti, GPL accrediterà gli importi presenti nel Conto di accredito del Venditore e inizierà il trasferimento degli importi il Giorno lavorativo per cui è stata concordata la Transazione di accredito in conformità con la clausola 7.4, in seguito al completamento da parte di GPL degli adeguati controlli antiriciclaggio, di attività fraudolenta o di altre attività illegali, se GPL è soddisfatta dei risultati;

(d) Se una richiesta di accredito o un Ordine di pagamento venisse ricevuto o programmato per un giorno non lavorativo, secondo quanto previsto dalla clausola 2.8, verrà considerato come ricevuto o programmato il successivo Giorno lavorativo utile;

(e) GPL non sarà responsabile del, e non controlla il, momento in cui i trasferimenti dei fondi accreditati avviati da GPL secondo le clausole secondarie (b) e (c) precedenti vengono completati e del momento in cui i fondi trasferiti vengono resi disponibili dal fornitore del servizio di pagamento pertinente.

2.9 Le Transazioni di pagamento, di rimborso o di accredito potrebbero essere rifiutate senza preavviso sia nei confronti del Venditore che dell'Acquirente così come previsto alla clausola 7.6. Le transazioni potrebbero anche subire ritardi conseguentemente all'obbligo di GPL di rispettare la normativa antiriciclaggio vigente, anche qualora GPL sospetti che la transazione implichi un'attività fraudolenta.

2.10 Termini aggiuntivi relativi alla Fatturazione con l'Operatore. Quando un Acquirente effettua una Transazione di pagamento tramite Fatturazione con l'Operatore, GPL invia gli addebiti all'Operatore perché si occupi del pagamento e dell'elaborazione tramite l'Account di Fatturazione con l'Operatore dell'Acquirente. GPL potrebbe inviare all'Operatore anche uno storno, un rimborso o una variazione della Transazione di pagamento perché si occupi dell'elaborazione tramite l'Account di Fatturazione con l'Operatore dell'Acquirente. GPL non è obbligata in alcun modo nei confronti del Venditore o di altre persone a liquidare una Transazione di pagamento dell'Acquirente (o i relativi storni, rimborsi o variazioni) qualora l'Operatore non fosse in grado o non fosse disposto per qualsiasi motivo a raccogliere i fondi dall'Account di Fatturazione con l'Operatore o dall'Acquirente (per il pagamento di una Transazione di pagamento), oppure a effettuare un accredito sull'Account di Fatturazione con l'Operatore o per l'Acquirente (per uno storno, un rimborso o una variazione di una Transazione di pagamento). Qualora GPL fornisca fondi di liquidazione per il pagamento in sospeso del Venditore da parte dell'Operatore, GPL si riserva il diritto di stornare o di chiedere la restituzione dei fondi al Venditore nel caso in cui l'Operatore non porti a termine l'elaborazione della Transazione di pagamento sull'Account di Fatturazione con l'Operatore dell'Acquirente o non riceva il pagamento dall'Acquirente. GPL potrebbe limitare i tipi di Venditori che possono utilizzare la Fatturazione con l'Operatore e i tipi di prodotti che è possibile acquistare tramite Fatturazione con l'Operatore.

2.11 Funzioni Beta. GPL potrebbe, a sua completa discrezione, rendere disponibili al Venditore delle Funzioni beta. Le Funzioni beta vengono fornite "così come sono" (quindi senza alcuna responsabilità per eventuali mancanze) e il loro utilizzo sarà a unico rischio del Venditore, ai sensi della legge vigente. GPL può in qualsiasi momento, a sua completa discrezione, cessare di fornire le Funzioni beta.

3. IMPLEMENTAZIONE DEL SERVIZIO

3.1 Implementazione. Il Venditore deve garantire che non ci sia alcun uso o accesso al Servizio tramite Siti web del Venditore che avvenga in contrasto con il Contratto o che non sia altrimenti approvato da GPL. Il Venditore deve inoltre monitorare e disattivare qualsiasi accesso o uso di questo tipo da parte di entità non autorizzate (inclusi, senza alcuna limitazione, eventuali siti di terze parti).

3.2 GPL ha l'autorità di approvazione definitiva per quel che concerne i mezzi di tanto in tanto utilizzati dal Venditore per distribuire il Servizio e, nel caso in cui GPL disapprovi tale distribuzione, GPL avrà il diritto, previo preavviso al Venditore, di sospendere qualsiasi uso continuativo del Servizio, in tutto o in parte, fino a quando il Venditore non avrà implementato le adeguate modifiche correttive come ragionevolmente richiesto e stabilito da GPL. GPL può in qualsiasi momento inviare quesiti finalizzati al controllo o condurre monitoraggi della qualità del/i Sito/i web del Venditore per verificare il rispetto da parte del Venditore dei requisiti stabiliti nel presente Contratto.

3.3 Strumenti di pagamento. Nell'ambito dell'implementazione del Servizio da parte del Venditore sul suo Sito web, e come condizione di GPL per la prestazione del Servizio, il Venditore deve stabilire, registrare e mantenere attivo uno Strumento di pagamento e un Conto di liquidazione per il Servizio. L'uso dello Strumento di pagamento sarà soggetto ai termini e condizioni standard dello strumento disponibili all'indirizzo: https://checkout.google.com/termsOfService?type=Buyer. Il Venditore autorizza GPL a:

(a) chiedere conferma che lo Strumento di pagamento o il Conto di liquidazione, ciascuno come indicato dal Venditore nelle pagine web di registrazione al Servizio, goda di buona reputazione presso la banca che li ha emessi. Tale conferma potrà ottenersi anche inoltrando una richiesta di autorizzazione al pagamento di una piccola somma mediante l'uso dello Strumento di pagamento o il Conto di liquidazione, qualora lo si ritenesse necessario;

(b) chiedere nuova conferma, a completa e assoluta discrezione di GPL, dell'esistenza dello Strumento di pagamento o del Conto di liquidazione, ogni volta che si verifichi il cambiamento delle relative informazioni e

(c) richiedere di volta in volta, se permesso dalle leggi locali, un rendiconto e/o altrimenti effettuare accertamenti sui dati creditizi o su ulteriori informazioni sostanziali relative al Venditore, ogniqualvolta GPL lo ritenga necessario per valutare l'idoneità del Venditore al Servizio o l'opportunità di permettere al Venditore di continuare a usare il Servizio.

3.4 Il Venditore è tenuto a fornire informazioni aggiornate, complete ed esatte relative alla registrazione, allo Strumento di pagamento e al Conto di liquidazione ed è tenuto ad aggiornarle al fine di mantenerle attuali e accurate. GPL può richiedere al Venditore di fornire occasionalmente informazioni aggiuntive come condizione per la prosecuzione dell'uso del Servizio o per permettere a GPL di valutare se concedere o meno al Venditore l'autorizzazione a proseguire nell'utilizzo del Servizio.

3.5 Aggiornamenti. Se GPL aggiorna occasionalmente le sue specifiche tecniche o di implementazione (anche, senza alcuna limitazione, tramite l'aggiornamento dei Protocolli di GPL per i dati o la richiesta di modifiche ad aspetto e design, etichette, branding o attribuzione), il Venditore deve implementare tali aggiornamenti o modifiche non appena sia ragionevolmente possibile, ma in ogni caso entro sessanta (60) giorni dalla data in cui è stato informato dell'aggiornamento; tuttavia, nel caso in cui si tratti di aggiornamenti o modifiche ad aspetto e design, etichette, branding o attribuzione, queste modifiche dovranno essere implementate entro quindici (15) giorni dalla data in cui il Venditore è stato informato di tali aggiornamenti.

3.6 Notifica di modifiche al sistema. Il Venditore è tenuto a informare GPL con un preavviso di non meno di sessanta (60) giorni di ogni cambiamento nel codice o nella tecnologia di pubblicazione utilizzata dal Venditore per l'implementazione del Servizio che potrebbe ragionevolmente incidere negativamente sul Servizio o sull'elaborazione delle Transazioni di pagamento (rimane inteso che il preavviso non solleverà in nessun caso il Venditore dagli obblighi derivanti dal presente Contratto).

3.7 Assistenza tecnica. A condizione che il Venditore rispetti quanto disposto dal presente Contratto, nel periodo di durata del presente Contratto GPL fornirà servizi di supporto tecnico al Venditore per i Servizi, secondo quanto previsto dalle linee guida di GPL in materia di supporto tecnico in vigore in quel momento relativamente al Servizio. Prima di presentare qualsiasi richiesta di assistenza a GPL, il Venditore è tenuto a compiere ragionevoli tentativi di correggere l'errore, il bug, il malfunzionamento o il difetto di connettività della rete dei propri software e delle proprie apparecchiature, senza rivolgersi a GPL. In seguito, il Venditore potrà sottoporre una richiesta scritta di supporto tecnico secondo quanto disposto dalle linee guida e dalle procedure per il supporto tecnico stabilite da GPL. Il Venditore è tenuto a fornire a proprie spese assistenza tecnica agli Acquirenti.

3.8 Autorizzazione di una Transazione di pagamento. Il Venditore riconosce che la ricezione di un'autorizzazione da parte di un istituto emittente di carte di pagamento in relazione a una particolare Transazione di pagamento indica soltanto che, alla data dall'autorizzazione, la carta: (a) ha un credito sufficiente nei confronti dell'istituto emittente per poter pagare al Venditore l'Importo di acquisto; (b) è utilizzata entro i limiti di validità della carta stessa e (c) non è stata inserita dal suo emittente nell'elenco di quelle smarrite o rubate. Il Venditore riconosce che tale autorizzazione non costituisce garanzia che la persona che effettua la transazione sia, di fatto, il Titolare della carta; né l'autorizzazione può essere considerata una dichiarazione di GPL o di altra persona che la transazione non sarà oggetto di storno di addebito.

4. RISERVATO

5. TERMINI DI SERVIZIO AGGIUNTIVI

5.1 GPL è un istituto di moneta elettronica. Il Venditore riconosce e accetta che:

(a) GPL offre il Servizio per agevolare l'effettuazione di Transazioni di pagamento per conto dei Venditori al fine di permettere il pagamento dei Prodotti da parte degli Acquirenti;

(b) GPL effettua le Transazioni di pagamento per conto dei Venditori;

(c) GPL non accetta versamenti;

(d) gli importi detenuti da GPL o dai suoi fornitori di servizi (inclusi eventuali fornitori di servizi bancari) in relazione all'effettuazione delle Transazioni di pagamento, di rimborso e di accredito non sono detenuti a titolo di versamenti e

(e) a GPL è vietato dalla legge il pagamento di interessi al Venditore in relazione alle somme conservate nel Conto di accredito del Venditore.

5.2 Nessuna approvazione. GPL non offre alcuna garanzia, né effettua alcuna dichiarazione in relazione a:

(a) la sicurezza, la qualità, l'accuratezza, l'affidabilità, l'integrità o la legalità di alcun Prodotto;

(b) la veridicità o l'accuratezza delle descrizioni dei Prodotti, delle informazioni dell'Acquirente, dei consigli, delle opinioni, delle offerte, delle proposte, delle affermazioni, dei dati o di altre informazioni (nell'insieme, "Contenuti") mostrate o messe in circolazione, acquistate o pagate attraverso il Servizio o i Siti web di Google.

GPL può, ma non ha alcun obbligo ai sensi del presente Contratto, cambiare, modificare, rifiutare la pubblicazione o la rimozione di eventuali Contenuti, per intero o in parte, che possano essere considerati discutibili, errati, illegali, fraudolenti o in violazione del Contratto.

5.3 Nessuna assicurazione sull'identità dei clienti. GPL non avrà alcuna responsabilità nei confronti di alcun Venditore di effettuare accertamenti sulla storia passata, o di verificare l'identità, di alcun Cliente del Servizio. GPL potrebbe offrire un feedback o altri sistemi di classificazione nell'ambito del Servizio per assistere il Venditore nel valutare altri Clienti del Servizio. Il Venditore riconosce che tali feedback o tali sistemi di classificazione rappresentano soltanto l'opinione di altri Clienti del Servizio e non costituiscono opinioni, dichiarazioni o garanzie imputabili a GPL.

5.4 Verifica dell'identità del Venditore; requisiti contro il riciclaggio di denaro. Il Venditore riconosce che GPL offre e continua a offrire il Servizio al Venditore a condizione che il Venditore soddisfi tutti i controlli relativi a due dilegence e identità eventualmente condotti da GPL e conferma di rispettare i requisiti di GPL, delle associazioni di istituti di emissione di carte di pagamento e di qualsiasi regolamento in materia di antiriciclaggio. Le verifiche dell'identità potrebbero includere controlli dei crediti, controlli antiriciclaggio richiesti dalla legislazione vigente, controlli richiesti dalle società di emissione di carte di pagamento e verifiche relative al rispetto dei requisiti delle normative vigenti. Il Venditore deve fornire tutta l'assistenza richiesta da GPL nell'effettuare tali controlli e nel determinare il rispetto dei requisiti antiriciclaggio, inclusa la comunicazione delle informazioni aggiuntive relative alla registrazione o alla verifica dell'identità che GPL dovesse richiedere. Il Venditore consente a GPL di condividere con e ottenere da terze parti le informazioni relative al Venditore per poter effettuare i dovuti controlli relativi a due diligence e identità. Il mancato rispetto di questa condizione, anche qualora il Venditore fornisca le informazioni richieste da GPL per condurre la verifica dell'identità o per determinare la conformità con i requisiti antiriciclaggio, potrebbe comportare la sospensione immediata dell'uso del Servizio da parte del Venditore e anche la risoluzione del presente Contratto.

5.5 Controversie. Il Venditore riconosce e accetta che:

(a) ad eccezione di quanto espressamente disposto nelle Norme per la risoluzione degli storni di addebito o di quanto richiesto dalle norme stabilite dalle reti o dalle associazioni degli istituti di emissione di carte di pagamento, oppure da qualsiasi altra disposizione di legge inglese in materia di elaborazione dei pagamenti, GPL non è ad alcun titolo né coinvolta né responsabile rispetto a qualsiasi tipo di Controversia;

(b) in caso di Controversia, il Venditore dovrà rispettare le norme in materia di controversie occasionalmente stabilite da GPL; e

(c) nel caso in cui si verificasse una Controversia sul servizio, si dovrà seguire la procedura indicata alle clausole 5.6 e 5.7.

Fermo restando quanto previsto alle precedenti lettere (a) e (b), GPL fornirà vari strumenti per assistere i Clienti a contattarsi reciprocamente al fine di poter risolvere una Controversia che potrebbe insorgere tra Acquirenti e Venditori in merito a una Transazione di pagamento. Nel caso in cui i Clienti non siano in grado di risolvere la Controversia, GPL può fungere da mediatore nella Controversia sorta tra Acquirenti e Venditori su richiesta di una o di entrambe le parti. Una volta ricevuta tale richiesta, GPL, qualora lo ritenga opportuno e a sua completa discrezione, esaminerà la Controversia e proporrà una soluzione conciliatoria non vincolante.

5.6 Controversie sul servizio. GPL valuterà le Controversie sul servizio, a condizione che il Venditore fornisca una ragionevole assistenza a GPL come di volta in volta richiesto da quest'ultima.

5.7 Qualsiasi Controversia sul servizio dovrà, in primo luogo, essere comunicata al Centro assistenza di GPL. Per ulteriori informazioni sul Centro assistenza, si prega di visitare http://checkout.google.com/support. Se la Controversia sul servizio non è risolta secondo le aspettative del Venditore, questa potrà essere sottoposta all'attenzione dell'Ombudsman britannico per i Servizi finanziari, a condizione che il Venditore soddisfi i relativi requisiti di idoneità. Ulteriori informazioni in merito all'Ombudsman per i Servizi finanziari sono disponibili all'indirizzo http://www.financial-ombudsman.org.uk (nota bene: disponibile solo in lingua inglese).

5.8 Il Venditore ha sei (6) anni di tempo, dalla risoluzione del Contratto, per richiedere il rimborso dell'intero importo in Moneta elettronica rimasto sul suo Conto di accredito. Una volta trascorso tale periodo, l'eventuale Moneta elettronica rimasta nel Conto di accredito del Venditore diventerà proprietà di GPL. Ogni rimborso di questo tipo è soggetto (i) al corretto completamento degli adeguati controlli antiriciclaggio, di attività fraudolenta e di altre attività illegali, (ii) a eventuali responsabilità in merito al Conto di accredito del Venditore e (iii) a una commissione di accredito discrezionale inferiore a £ 1 (o equivalente). Il Venditore è tenuto a fornire le informazioni richieste da GPL per il completamento degli adeguati controlli. Per le finalità della presente clausola 5.8, il Contratto cessa quando il Venditore non può più utilizzare la Moneta elettronica per effettuare transazioni di pagamento. Il Venditore non può più utilizzare la sua Moneta elettronica per effettuare transazioni di pagamento a partire dalla data in cui:

(a) il Conto viene chiuso e non viene successivamente riaperto;

(b) il Contratto viene risolto o

(c) non è possibile elaborare le transazioni tramite il Servizio a causa del mancato rispetto da parte del Venditore del presente Contratto compresi, a titolo esemplificativo, il mancato aggiornamento dei dati del Conto di liquidazione del Venditore o il mancato rispetto dei requisiti antiriciclaggio vigenti;

a seconda dell'evento che si verifica per primo. 

5.9 Nessuna disposizione della clausola 5.8 limita il diritto di GPL di risolvere il Contratto e/o di effettuare rimborsi conformemente alla clausola 12.

5.10 Richieste di recupero. Il Venditore è tenuto a conservare la documentazione originale di ogni transazione per almeno sei (6) mesi dalla data dell'effettuazione della stessa e a conservare copie di tali dati per almeno diciotto (18) mesi dalla data dell'effettuazione della relativa transazione. 

6. ELEMENTI DISTINTIVI DEL BRAND

6.1 Licenza degli Elementi distintivi del brand di GPL. Secondo quanto disposto dai Termini e condizioni del presente Contratto, GPL concede al Venditore una licenza limitata, non esclusiva (senza diritto di sub-licenza), per tutta la durata del presente Contratto, per esibire gli Elementi distintivi del brand di GPL forniti al Venditore da GPL, all'esclusivo fine di utilizzarli per l'implementazione del Servizio e la promozione dello stesso sul Sito web del Venditore. Ogni implementazione del Servizio sul Sito web del Venditore e l'uso di qualsiasi logo di Elementi distintivi del brand che venga fornito da GPL al Venditore devono essere conformi, in qualsiasi momento durante la validità del Contratto, a quanto disposto dalle linee guida e alle norme in materia di branding e attribuzione, disponibili all'indirizzo http://www.google.com/permissions/guidelines.html (nella versione occasionalmente aggiornata da Google o da GPL). Ferma restando ogni diversa disposizione, GPL potrà revocare la licenza concessa ai sensi della presente clausola comunicandolo al Venditore e concedendogli un ragionevole periodo di tempo per cessare l'uso degli Elementi distintivi del brand in questione.

6.2 Licenza degli Elementi distintivi del brand del Venditore. Secondo quanto stabilito dal presente Contratto, il Venditore concede a GPL, Google e alle sue affiliate una licenza limitata, non esclusiva (ad eccezione di quanto stabilito dalla presente clausola) (senza diritto di sub-licenza), per tutta la durata del presente Contratto, per esibire gli Elementi distintivi del brand del Venditore per l'utilizzo in connessione al Servizio e per l'adempimento delle obbligazioni derivanti dal presente Contratto.

6.3. Ogni parte possiederà tutti i diritti, i titoli e gli interessi compresi, senza alcuna limitazione, tutti i Diritti di proprietà intellettuale, relativi ai propri Elementi distintivi del brand. Tranne nei limitati casi espressamente indicati nel presente Contratto, nessuna delle parti concede e acquisisce alcun diritto, titolo o interesse (incluse, senza alcuna limitazione, licenze implicite) in relazione agli Elementi distintivi del brand dell'altra parte. Tutti gli utilizzi da parte di GPL degli Elementi distintivi del brand del Venditore (inclusa l'eventuale reputazione a questi connessa) si intenderanno a vantaggio del Venditore e tutti gli utilizzi da parte del Venditore degli Elementi distintivi del brand di GPL (inclusa l'eventuale reputazione a questi connessa) si intenderanno a vantaggio di Google e GPL. Nessuna delle parti contesterà o aiuterà altri a contestare gli Elementi distintivi del brand dell'altra parte (ad eccezione del caso in cui ciò sia finalizzato alla protezione dei propri diritti in relazione ai propri Elementi distintivi del brand) o la registrazione dei medesimi, effettuata dall'altra parte; nessuna delle parti potrà inoltre tentare di registrare Elementi distintivi del brand o nomi di dominio che possano generare confusione perché simili a quelli dell'altra parte.

6.4 Pubblicità redazionale. Nessuna delle parti è autorizzata a rendere pubblici l'esistenza o i contenuti del presente Contratto senza che l'altra parte vi abbia acconsentito in forma scritta. Fermo restando quanto appena previsto, GPL, Google e le sue affiliate potranno includere gli Elementi distintivi del brand del Venditore in presentazioni, materiali di marketing, comunicati stampa ed elenchi di clienti (inclusi, senza alcuna limitazione, gli elenchi di clienti pubblicati sui siti web di Google e nelle schermate dell'implementazione del Servizio effettuata dal Venditore). Se richiesto dal Venditore, GPL fornirà un esempio di tale utilizzo al Venditore.

7. COMMISSIONI DI SERVIZIO E TERMINI DI PAGAMENTO

7.1 Commissioni di servizio. Secondo quanto previsto dalla clausola 15, il Venditore pagherà le Commissioni di servizio riportate nella pagina web sulle Commissioni di servizio. GPL potrebbe aumentare o diminuire occasionalmente le Commissioni di servizio e tale diminuzione o aumento verrà considerato una modifica secondo quanto previsto dalla clausola 14.3. GPL pubblicherà inoltre le Commissioni di servizio modificate nella sezione pertinente della pagina web sulle Commissioni di servizio. Tali Commissioni di servizio modificate stabiliranno la data in cui entreranno in vigore. Di tanto in tanto GPL potrebbe attivare promozioni su Google Wallet che potrebbero influire sugli importi delle Commissioni di servizio.

7.2 Fermo restando quanto disposto dalla clausola 5.1(e), GPL può incassare interessi e/o altre forme di compensazione dai suoi fornitori di servizi bancari, o da altri soggetti, che derivino dai flussi di moneta elettronica detenuti sul Conto di accredito del Venditore e che non siano stati trasferiti sul suo Conto di liquidazione. Il Venditore accetta che gli importi, derivanti dal pagamento a favore di GPL di tali interessi o di tali forme di compensazione, vengano accreditati esclusivamente sul conto di GPL.

7.3 GPL dovrà mantenere gli importi di Moneta elettronica disponibili e pagabili al Venditore, al netto di eventuali Commissioni di servizio applicabili, sul Conto di accredito del Venditore e non potrà utilizzare tali somme per pagare le spese di gestione aziendale di GPL. GPL non potrà impiegare alcuna somma in un trust o in qualità di trustee per il Venditore.

7.4 Ai sensi della clausola 15, se non diversamente concordato reciprocamente tra le parti, il Venditore può stabilire la regolarità con cui gli importi presenti nel suo Conto di accredito verranno accreditati da GPL sul suo Conto di liquidazione ("Periodo di accredito"). Le Transazioni di accredito effettuate secondo il Periodo di accredito verranno considerate autorizzate dal Venditore. Il Venditore riconosce e accetta che il Periodo di accredito non potrà essere inferiore a un giorno. Attraverso il sito web di Google Wallet, il Venditore potrà variare il Periodo di accredito in qualsiasi momento. Ove il Venditore abbia fornito a GPL informazioni non corrette, causando con ciò l'esecuzione di un'errata Transazione di accredito, GPL potrà far carico al Venditore dei costi incorsi per porre rimedio all'errore.

7.5 Fermo restando quanto appena previsto, GPL non sarà obbligata a trasferire fondi:

(a) sul Conto di accredito del Venditore in riferimento all'elaborazione di Transazioni di pagamento per cui GPL non abbia ricevuto la totale liquidazione nei fondi finali disponibili per l'elaborazione di tali Transazioni di pagamento oppure

(b) sul Conto di liquidazione del Venditore qualora il saldo del Conto di accredito del Venditore al momento dell'esborso sia inferiore a £ 1 (o equivalente), secondo quanto previsto dalle clausole 5.8 e 12.8(a).

7.6 GPL può sospendere, ritardare o stornare una Transazione di pagamento, di accredito o di rimborso:

(a) se l'Acquirente ha sollevato un reclamo relativamente a un rimborso;

(b) se GPL, a propria ragionevole discrezione, ritenga che la transazione:

(i) sia invalida;

(ii) abbia implicato o comporti scorrettezze, attività fraudolente o sia stata condotta attraverso qualsiasi altro mezzo fraudolento o invalido (incluso, senza alcuna limitazione, l'uso fraudolento di carte di credito, di debito o altri strumenti di pagamento) fuori dai limiti di quanto espressamente previsto dalle Norme sulla garanzia dei pagamenti;

(iii) violi la legge vigente;

(iv) violi il presente Contratto o i Termini di servizio per l'Acquirente oppure

(v) violi le norme applicabili a GPL e/o al Servizio; 

(c) nel caso in cui si renda necessaria l'effettuazione di storni di addebito in relazione a importi in Moneta elettronica acquistata dagli Acquirenti secondo quanto previsto dalle associazioni di istituti di emissione di carte di pagamento e

(d) nel caso in cui GPL richieda al Venditore informazioni aggiuntive per soddisfare la verifica dell'identità o requisiti antiriciclaggio ai sensi della clausola 5.4. 

Il Venditore accetta di cooperare con GPL e fornire le informazioni ragionevolmente richieste da GPL nel corso delle sue indagini su una qualsiasi delle circostanze elencate nella presente clausola.

Come previsto dalla clausola 2.9, le transazioni potrebbero anche subire ritardi conseguentemente all'obbligo di GPL di uniformarsi alla normativa antiriciclaggio vigente, così come quando GPL sospetti che la transazione implichi un'attività fraudolenta.

Ove ciò non contravvenga la legge o rechi pregiudizio alle ragionevoli procedure di sicurezza, GPL informerà il Venditore della mancata elaborazione della Transazione di pagamento, di accredito o di rimborso secondo quanto previsto dalla clausola 7.6.

7.7 GPL può, a sua discrezione, compensare qualsiasi obbligazione di pagamento di cui GPL sia debitore nei confronti del Venditore secondo quanto disposto dal presente Contratto con qualsiasi altro importo dovuto e non ancora pagato dal Venditore in relazione a quanto disposto dal presente Contratto o da qualsiasi altro contratto stipulato tra il Venditore, GPL o un'affiliata di GPL, in aggiunta a qualsiasi altro diritto o rimedio giuridico a cui GPL abbia diritto ai sensi del presente Contratto.

7.8 GPL può compensare le sue obbligazioni di pagamento sorte in relazione al presente Contratto o richiedere al Venditore di pagare a GPL (entro trenta (30) giorni da ciascuna fattura) qualsiasi importo GPL abbia pagato in eccesso nei periodi precedenti.

7.9 Il Venditore accetta che gli Acquirenti possano essere titolari di un diritto allo storno di addebito ai sensi delle norme disposte dalle associazioni di istituti di emissione di carte di pagamento. GPL può, ma non è obbligata a, concedere al Venditore l'approvazione degli storni di addebito.

7.10 GPL può trattenere, dall'importo di qualsiasi Transazione di pagamento, l'ammontare relativo alle proprie Commissioni di servizio o ad altre commissioni che fossero esigibili.

7.11 GPL può dedurre i seguenti importi da quanto giacente sul Conto di accredito:

(a) storni, rimborsi o annullamenti di Transazioni di pagamento precedentemente effettuate e

(b) qualsiasi altra correzione o rettifica a Transazioni di pagamento precedentemente effettuate,

a condizione che GPL in ogni caso renda nota al Venditore la deduzione effettuata.

7.12 Requisito di riserva. GPL può imporre al Venditore un Requisito di riserva, sia temporaneo che permanente, come condizione per la partecipazione del Venditore al Servizio e di tanto in tanto. Le circostanze in cui GPL può imporre un Requisito di riserva includono, in via meramente esemplificativa:

(a) la finalità di garantire che vi siano sufficienti fondi disponibili per permettere a GPL di effettuare gli eventuali storni di addebito, storni di Transazioni di pagamento o altre obbligazioni del Venditore sorte in relazione a Transazioni di pagamento;

(b) la circostanza che si verifichi un cambiamento della situazione finanziaria del Venditore o della sua storia creditizia, inclusa, in via meramente esemplificativa, la circostanza in cui il Venditore sia impossibilitato a continuare la propria attività come ditta ben avviata o la circostanza in cui il Venditore non adempia alle obbligazioni derivanti dal presente Contratto o dalle norme delle reti o delle associazioni di istituti di emissione di carte di pagamento;

(c) il caso in cui il Venditore riceva un numero eccessivo di storni di addebito, come determinato da GPL a sua esclusiva discrezione;

(d) un cambiamento significativo della natura dell'attività svolta o nelle linee di prodotti offerti dal Venditore o

(e) il caso in cui GPL abbia ragionevoli motivi per ritenere che su di essa possa gravare una qualche responsabilità nei confronti di terze parti per i crediti definitivi o provvisori concessi al Venditore.

GPL non è responsabile, nei confronti del Venditore o di qualsiasi altra parte, per le eventuali perdite subite dal Venditore a causa dell'imposizione di limiti alle transazioni, del Requisito di riserva oppure degli storni di addebito o di altre forme di storno.

7.13 Rimborsi e variazioni. Il Venditore deve tenere una condotta corretta in relazione alle restituzioni/disdette di prodotti o servizi e alle variazioni delle Transazioni di pagamento. Il Venditore deve comunicare agli Acquirenti le proprie norme in materia di restituzioni e/o annullamento di ordini. Qualora il Venditore conceda una variazione del prezzo, la restituzione di Prodotti o l'annullamento di un ordine in relazione a una Transazione di pagamento effettuata dall'Acquirente, il Venditore dovrà avviare e autorizzare una Transazione di rimborso utilizzando la funzionalità di rimborso del Servizio entro tre giorni dalla ricezione della richiesta di rimborso/variazione da parte dell'Acquirente. L'importo del rimborso/variazione non può superare l'importo indicato come totale sulla Transazione di pagamento originale, ad eccezione degli esatti importi necessari a rimborsare all'Acquirente le spese di spedizione che quest'ultimo si è accollato per la restituzione dei prodotti. Il Venditore non può accettare da un Acquirente contanti o altri tipi di pagamento o di corrispettivo in cambio di un rimborso dovuto all'Acquirente, né rimborsare l'Acquirente in contanti in relazione a un Prodotto pagato per mezzo di una Transazione di pagamento, a meno che ciò non sia richiesto espressamente dalla legge. Se le norme sui rimborsi del Venditore vietano la restituzione in alcuni casi, il Venditore potrebbe comunque essere tenuto a rimborsare l'Acquirente conformemente alle norme di GPL. Se sul Conto di accredito del Venditore vi sono i fondi necessari, le richieste di rimborso a carico del Venditore saranno evase come previsto dalla clausola 2.8. Indipendentemente da ciò, le richieste di rimborso saranno elaborate a sola discrezione di GPL. Ove il Venditore abbia effettuato un rimborso per errore, GPL potrà far carico al Venditore dei costi incorsi per porre rimedio a detto errore.

7.14 Imposte e altri addebiti. Il Venditore è tenuto al pagamento di qualsiasi imposta si renda applicabile, incluse quelle sulle vendite, sull'uso, sulla proprietà personale, sul valore aggiunto, sui consumi, i dazi doganali, i dazi di importazione o le imposte di bollo o altri dazi e imposte la cui imposizione derivi da autorità governative di qualsivoglia tipo in relazione alle transazioni effettuate nell'ambito dei servizi forniti ai sensi del presente Contratto, inclusi sanzioni e interessi, ma escludendo specificamente le imposte relative all'utile netto conseguito da GPL. GPL non è responsabile per, e non è l'entità incaricata di, raccogliere le imposte sulle vendite o sul reddito o altre imposte in relazione alle Transazioni di pagamento. Nel caso in cui GPL sia legalmente obbligata a raccogliere eventuali imposte applicabili, l'importo in questione verrà fatturato al e pagato dal Venditore entro trenta (30) giorni dalla data della fattura o di altra notifica. Il Venditore deve fornire tempestivamente a GPL la documentazione eventualmente richiesta dalla competente autorità governativa per permettere a GPL di elaborare il relativo pagamento (incluso, senza alcuna limitazione, un certificato valido di esenzione del Venditore dall'obbligo di pagare le tasse in quanto autorizzato dalla competente autorità governativa) e GPL potrebbe sospendere qualsiasi pagamento richiesto fino a quando il Venditore non gli avrà fornito la documentazione necessaria. Il Venditore deve fornire tempestivamente a GPL i documenti originali o le copie certificate del pagamento di tutte le imposte o qualsiasi altra prova sufficiente a dimostrare l'avvenuto pagamento delle imposte nei termini in cui tale pagamento doveva essere effettuato dal Venditore secondo quanto previsto dal presente Contratto.

8. RISERVATEZZA, PROTEZIONE DEI DATI E DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE

8.1 Riservatezza. Il Venditore è tenuto a non divulgare e a non causare la divulgazione di qualsiasi informazione di natura riservata e/o proprietaria che appartenga a GPL senza ottenerne preventivamente il consenso in forma scritta, ad eccezione della comunicazione a dipendenti, agenti, rappresentanti o fornitori delle parti che richiedessero l'accesso a tali informazioni ai fini dell'esecuzione del presente Contratto ("Personale autorizzato") e che siano vincolati da un contratto scritto che li obblighi a non rivelare a terze parti le informazioni di natura riservata o proprietaria comunicate al Venditore, ovvero nel caso in cui tale divulgazione sia richiesta dalla legge o da una normativa. Il Venditore riconosce e accetta di essere responsabile per qualsiasi atto e/o omissione compiuto da un membro del Personale autorizzato in violazione della presente clausola. Il Venditore è tenuto a proteggere le informazioni riservate e proprietarie di GPL con la stessa diligenza (non meno di quella del buon padre di famiglia) che utilizzerebbe per proteggere le proprie informazioni riservate o proprietarie di natura simile per impedirne l'utilizzo non autorizzato, la loro diffusione o pubblicazione a qualsiasi terza parte non autorizzata. Le informazioni riservate e proprietarie di GPL includono, a titolo esemplificativo, (a) tutti i software, le tecnologie, i programmi, le specifiche, i materiali, le linee guida e la documentazione relativi al Servizio di GPL, di Google e delle sue affiliate; (b) qualsiasi informazione fornita secondo quanto previsto dal presente Contratto incluse, senza alcuna limitazione, le informazioni tangibili, intangibili, visive, elettroniche, presenti o future come (i) i segreti industriali; (ii) le informazioni finanziarie; (iii) le informazioni tecniche inclusi ricerca, sviluppo, procedure, algoritmi, dati, disegni e know-how e (iv) le informazioni commerciali, incluse quelle relative alle operazioni, alle pianificazioni, agli interessi strategici e ai prodotti e (c) qualsiasi altra informazione definita per iscritto da GPL come "riservata" o con altri simili aggettivi. Le informazioni riguardanti GPL, che abbiano natura riservata o proprietaria, non includono informazioni che: (i) siano o diventino disponibili al pubblico a causa di un atto o di un'omissione non addebitabile al Venditore; (ii) erano legittimamente in possesso del Venditore prima della loro divulgazione e non sono state trasferite al Venditore né da GPL né dalle sue affiliate; (iii) siano state legittimamente rivelate al Venditore da una terza parte senza imporre alcuna restrizione alla possibile divulgazione da parte del Venditore e il Venditore non era a conoscenza della loro natura di informazioni riservate o proprietarie appartenenti a GPL oppure (iv) siano state sviluppate indipendentemente dal Venditore senza violare il presente Contratto.

Il Venditore è tenuto a mantenere la riservatezza e a non utilizzare, trasmettere (anche al fine di inviare comunicazioni non richieste) o condividere le informazioni riguardanti l'Acquirente, tranne per elaborare la transazione richiesta dal Venditore e per mantenere l'account dell'Acquirente con il Venditore, o come espressamente consentito in altro modo nelle Norme del programma e linee guida di Google Wallet. Il Venditore riconosce e accetta che le informazioni relative all'Acquirente, ricevute da Google e/o GPL nell'ambito del Servizio, sono soggette all'applicazione delle Norme sulla privacy di Google Wallet, inoltre il Venditore accetta che non utilizzerà o condividerà le informazioni relative all'Acquirente ottenute da GPL in alcun modo che contravvenga l'Informativa sulla privacy di Google Wallet. GPL può anche fornire informazioni se richiesto nell'ambito di un procedimento giudiziario valido, come nel caso in cui venga chiamata a testimoniare, riceva un mandato di perquisizione o altra decisione di tribunale oppure per far valere o esercitare i propri diritti o per difendersi da un'azione legale. GPL non avrà alcun obbligo di restituire, distruggere o certificare di aver distrutto le informazioni riservate del Venditore, a condizione che, in ogni caso, GPL non sfrutti tali informazioni al di fuori dei casi consentiti dal presente Contratto.

8.3 Dati di accesso. Il Venditore sarà responsabile del mantenimento della riservatezza dei suoi Dati di accesso e adotterà tutte le misure opportune a tale scopo. Il Venditore si impegna a informare GPL senza ingiustificato ritardo dell'eventuale perdita, furto, appropriazione indebita o uso non autorizzato dei suoi Dati di accesso o di qualsiasi altra violazione della sicurezza relativa al Servizio di cui sia venuto a conoscenza utilizzando il link "Contattaci" nel Centro assistenza per gli Acquirenti.

8.4 Il Venditore dichiara e garantisce che tutti i dirigenti, i dipendenti, gli agenti, i rappresentanti e altri soggetti che hanno accesso ai suoi Dati di accesso sono autorizzati dal Venditore a utilizzare il Servizio e a vincolarlo legalmente.

8.5 Diritti di proprietà intellettuale. GPL e i suoi concessori di licenza sono titolari di tutti i diritti, i titoli e gli interessi inclusi, senza alcuna limitazione, tutti i Diritti di proprietà intellettuale relativi al Servizio (e a qualsiasi opera derivata o migliorativa) inclusi, a titolo esemplificativo, tutti i software, le tecnologie, le informazioni, i contenuti, i materiali, le linee guida e la documentazione. Il Venditore non acquisisce alcun diritto, titolo o interesse sul Servizio, sui Diritti di proprietà intellettuale relativi al Servizio e/o sugli Elementi distintivi del brand di GPL, ad eccezione dei diritti all'uso limitato espressamente concessi ai sensi del presente Contratto.

8.6 Il Venditore rispetterà ragionevoli standard industriali relativi alla sicurezza e alla protezione dei dati per quanto riguarda le informazioni sulle transazioni e sull'Acquirente. 

9. GARANZIE

9.1 Ciascuna delle parti dichiara e garantisce di avere pieni poteri e autorità per stipulare il presente Contratto.

9.2 Quale condizione del presente Contratto, il Venditore garantisce a GPL:

(a) di essere proprietario e di controllare il/i proprio/i Sito/i web e

(b) di avere e mantenere, secondo quanto previsto dai termini del presente Contratto, tutti i diritti, le autorizzazioni e le licenze che sono richiesti per poter implementare il Servizio.

9.3 Il Venditore garantisce a GPL che:

(a) l'adempimento da parte del Venditore delle sue obbligazioni ai sensi del presente Contratto non costituisce inadempimento, inosservanza o altra violazione di qualsiasi contratto di cui il Venditore sia parte;

(b) rispetterà tutte le leggi, le normative e i provvedimenti vigenti o che fossero altrimenti connessi all'uso del Servizio da parte del Venditore;

(c) si asterrà dall'effettuare o ricevere una Transazione di pagamento, di rimborso o di accredito tramite l'utilizzo del Servizio che sia o potrebbe essere illegale ai sensi della legge vigente; 

(d) rispetterà tutte le leggi e le normative vigenti rispetto alla vendita di Prodotti e alle sue relazioni con gli Acquirenti inclusi, senza alcuna limitazione, i Regolamenti per la protezione dei consumatori (Vendita a distanza) del 2000 e la Direttiva europea sul commercio elettronico del 2002 e

(e) per quanto a conoscenza del Venditore, l'Ordine di pagamento è privo di qualsiasi alterazione materiale non autorizzata dall'Acquirente. 

9.4 GPL garantisce al Venditore che fornirà i Servizi con ragionevole cura e perizia.

9.5 GPL non garantisce che i Servizi siano soddisfacenti rispetto a tutte le aspettative del Venditore né che il funzionamento del Servizio sia ininterrotto, esente da virus, sicuro o privo di errori.

9.6 GPL non sarà responsabile per eventuali violazioni dei termini del presente Contratto, incluse quelle relative a qualsiasi dichiarazione, condizione o garanzia, nella misura in cui tali violazioni siano derivanti da un inadempimento delle obbligazioni del presente Contratto addebitabile al Venditore.

9.7 Nessuna condizione, garanzia o altro termine si applica ai Servizi o a qualsiasi altro servizio fornito da GPL in base al presente Contratto, se non quelli da quest'ultimo espressamente previsti. In conformità con quanto disposto alla clausola 10.1(b), non si applicano condizioni, garanzie o altri termini impliciti (inclusi eventuali termini impliciti relativi alla qualità, all'idoneità per uno scopo particolare o alla conformità con una descrizione).

10. LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ

10.1 Nessuna disposizione del presente Contratto escluderà o limiterà la responsabilità delle parti in caso di:

(a) morte o lesioni personali addebitabili alla negligenza di una delle parti o dei suoi dipendenti, agenti o impiegati;

(b) attività fraudolenta o dichiarazione fraudolenta;

(c) violazione di qualsiasi condizione implicita relativa a diritti di proprietà o di pacifico godimento e/o

(d) abuso di informazioni riservate.

10.2 Ad eccezione di quanto espressamente stabilito dal presente Contratto, nulla nel presente Contratto escluderà o limiterà la responsabilità di una delle due parti in caso di violazione dei Diritti di proprietà intellettuale o di responsabilità dell'altra parte in base a quanto disposto alla clausola 11.

10.3 In conformità con quanto disposto dalle clausole 10.1 e 10.2, nessuna delle due parti potrà essere ritenuta responsabile a titolo contrattuale di illecito civile (inclusa, senza alcuna limitazione, la negligenza), precontrattuale o in seguito ad altre dichiarazioni (diverse dalla dichiarazione fraudolenta) oppure in altro modo derivante dal presente Contratto o a esso connesso per:

(a) qualsiasi danno economico (incluse, senza alcuna limitazione, le perdite di ricavi, di guadagni, di occasioni contrattuali, di dati, di affari, di risparmi attesi);

(b) il costo di servizi sostitutivi;

(c) qualsiasi danno arrecato alla reputazione o alla credibilità oppure

(d) qualsiasi danno speciale, indiretto o consequenziale

subìto o in cui è incorsa una delle parti, che derivi o sia connesso con il presente Contratto, in ogni caso, a prescindere dal fatto che tali perdite fossero prevedibili dalle parti alla data di stipulazione del presente Contratto.

10.4 In conformità con quanto disposto dalle clausole 10.1, 10.2, 10.3 e 10.5, la responsabilità totale per ogni Anno gravante su ciascuna delle parti in relazione a tutti gli eventi o a serie di eventi correlati accaduti nello stesso Anno che siano riconducibili al presente Contratto (a prescindere dal fatto che la responsabilità derivi da inadempimento contrattuale, da negligenza o da qualsiasi altra ragione) sarà limitata al massimo al 125% della Commissione di servizio pagata o pagabile dal Venditore a GPL nell'Anno immediatamente precedente o a £ 30.000.

10.5 In conformità con quanto disposto dalle clausole 10.1, 10.2 e 10.3, la responsabilità totale gravante su ciascuna delle parti in relazione al presente Contratto (a prescindere dal fatto che la responsabilità derivi da inadempimento contrattuale, da negligenza o da qualsiasi altra ragione) sarà limitata a £ 300.000.

10.6 Ciascuna delle parti riconosce e accetta che l'allocazione del rischio contenuta alla presente clausola 10 rispecchia la natura dei Servizi e gli importi che ciascuna delle parti è tenuta a pagare in base al presente Contratto.

10.7 Ad eccezione del caso in cui GPL abbia omesso di rendere disponibili al Venditore informazioni pertinenti relative alle transazioni, il Venditore ha il diritto di chiedere un risarcimento, ai sensi delle clausole 10.8, 10.9 e 10.10, solo nel caso in cui il Venditore notifichi a GPL, secondo quanto previsto dalla clausola 13 e senza ingiustificato ritardo, e in ogni caso non più tardi di tredici (13) mesi dalla data di addebito, di essere venuto a conoscenza di una qualsiasi transazione effettuata in modo non corretto o senza autorizzazione.

10.8 Gestione di Transazioni di accredito e di rimborso non autorizzate. Ad eccezione del caso in cui sia implicata un'attività fraudolenta del Venditore, GPL rimborserà sul Conto di accredito del Venditore l'ammontare di Transazioni di accredito o di rimborso non autorizzate e che risultino tali rispettivamente ai sensi delle clausole 7.4 e 7.13, unitamente agli eventuali costi applicabili.

10.9 Gestione di Transazioni di rimborso o di accredito eseguite non correttamente. A meno che possa dimostrare di avere eseguito correttamente la transazione pertinente, GPL provvederà a rimborsare senza ingiustificato ritardo sul Conto di accredito del Venditore l'importo della Transazione di rimborso o accredito unitamente agli eventuali costi applicabili. In ogni caso, GPL, su richiesta del Venditore, farà subito del suo meglio per tracciare la transazione e riferirà il risultato al Venditore.

10.10 Gestione di Transazioni di pagamento eseguite non correttamente. GPL è responsabile nei confronti del Venditore della corretta trasmissione dell'Ordine di pagamento del Venditore relativo a una Transazione di pagamento, dovrà ritrasmettere immediatamente l'Ordine di pagamento e, su richiesta, farà subito del suo meglio per risalire alla Transazione di pagamento e informare il Venditore del risultato.

11. INDENNIZZO

11.1 In conformità con quanto previsto dalla clausola 11.2, il Venditore è tenuto a tutelare, difendere e tenere indenni GPL, Google e le sue affiliate e/o qualsiasi altro fornitore di servizi finanziari con cui GPL abbia stipulato un contratto in relazione o in connessione con i Servizi (i "Soggetti tutelati") da qualsiasi pretesa avanzata da terze parti nei confronti dei Soggetti tutelati e da qualsiasi tipo di responsabilità, danno o spesa (incluse le somme dovute a titolo di risarcimento del danno, a titolo di conciliazione ed eventuali spese legali ragionevoli) a cui i Soggetti tutelati siano stati soggetti, purché derivanti o in relazione a:

(a) il/i Sito/i web del Venditore;

(b) gli Elementi distintivi del brand del Venditore;

(c) l'uso del Servizio da parte del Venditore in modo diverso da quanto previsto nel presente Contratto e/o

(d) qualsiasi Prodotto che un Acquirente abbia tentato di acquistare, intenda acquistare o abbia acquistato mediante il Servizio.

11.2 Le obbligazioni del Venditore di cui alla clausola 11.1 sussisteranno solo se i Soggetti tutelati:

(a) notificano tempestivamente tali reclami al Venditore;

(b) forniscono al Venditore informazioni, assistenza e collaborazione ragionevoli nella preparazione della difesa nell'ambito delle azioni o dei procedimenti legali in questione e

(c) conferiscono al Venditore il controllo totale e l'esclusiva autorità sulla gestione della difesa e di un'eventuale conciliazione di tale reclamo. Il Soggetto tutelato può nominare un proprio consulente di supervisione a sua discrezione e a sue spese.

11.3 In conformità con quanto previsto nel resto della presente clausola 11, GPL è tenuta ad assumere la difesa, o a sua discrezione a giungere a una conciliazione, in qualsiasi procedimento legale che venga intentato da una terza parte nei confronti del Venditore sulla base di o altrimenti derivante da una rivendicazione secondo cui la tecnologia di GPL o di Google utilizzata per fornire i Servizi o eventuali Elementi distintivi del brand di Google vìola qualsiasi copyright, segreto industriale o marchio di tale terza parte.

11.4 GPL non avrà in nessun caso obblighi o responsabilità, ai sensi della clausola 11.3, derivanti da:

(a) l'uso delle Funzioni beta;

(b) l'uso dei Servizi o degli Elementi distintivi del brand di Google in una forma modificata o in combinazione con materiali non forniti da GPL oppure

(c) qualsiasi contenuto, informazione o dato fornito a GPL, a Google o alle sue affiliate dal Venditore, da qualsiasi altro Acquirente o da qualsiasi terza parte.

11.5 Le obbligazioni di GPL di cui alla clausola 11.3 sussisteranno solo se il Venditore:

(a) notifica tempestivamente tale reclamo a GPL;

(b) fornisce a GPL informazioni, assistenza e collaborazione ragionevoli nella preparazione della difesa nell'ambito delle azioni o dei procedimenti legali in questione e

(c) conferisce a GPL il controllo totale e l'esclusiva autorità sulla gestione della difesa e di un'eventuale conciliazione di tale reclamo. Il Soggetto tutelato può nominare un proprio consulente di supervisione a sua discrezione e a sue spese.

11.6 GPL potrà, a sua esclusiva discrezione e qualora ragionevole, far cessare l'uso continuato da parte del Cliente di qualunque Servizio o Elemento distintivo del brand di GPL se GPL presume o ritiene che questo violi i Diritti di proprietà intellettuale di qualsiasi terza parte.

11.7 La presente clausola 11 stabilisce tutte le responsabilità e le esclusive misure riparatorie delle parti in relazione alla violazione dei Diritti di proprietà intellettuale di terzi.

12. DURATA E RISOLUZIONE

12.1 Il presente Contratto avrà validità dalla Data di entrata in vigore e si intenderà in vigore fino alla sua risoluzione, in base a quanto previsto dalle seguenti disposizioni.

12.2 Risoluzione. I Venditori potranno risolvere il presente Contratto, senza incorrere in alcuna spesa e con effetto immediato, entro quattordici (14) giorni dalla Data di entrata in vigore dello stesso, notificando a GPL la loro volontà. Dopo tale periodo, a meno che sia previsto un periodo più breve dal presente Contratto, se la legge lo consente, ciascuna delle parti potrebbe risolvere il presente Contratto in qualsiasi momento, con preavviso alla controparte non inferiore a due (2) mesi per GPL e non inferiore a un (1) mese, senza ulteriori spese, per il Venditore.

12.3 Ciascuna delle parti può sospendere l'esecuzione e/o ottenere la risoluzione del Contratto, in tutto o in parte e con effetto immediato, qualora:

(a) l'altra parte violi in maniera sostanziale qualsiasi termine o condizione del presente Contratto e non sia possibile porre rimedio a tale violazione oppure

(b) l'altra parte violi in maniera sostanziale qualsiasi termine o condizione del presente Contratto e, pur essendovi un rimedio possibile alla violazione, l'altra parte non vi provveda entro trenta (30) giorni dalla ricezione della richiesta di attivarsi in tale senso.

12.4 Ciascuna delle parti può ottenere la risoluzione del presente Contratto, con effetto immediato, qualora:

(a) venga convocata un'assemblea di creditori dell'altra parte o si giunga a un concordato preventivo o a un'altra forma di accordo con o a beneficio dei suoi creditori (inclusi i concordati volontari, come disciplinato dall'Insolvency Act del 1986) su proposta di o in relazione all'altra parte;

(b) un responsabile, un liquidatore, un amministratore giudiziale, un curatore o altri simili soggetti (nominati da un tribunale o altrimenti preposti al loro ufficio) prendano possesso o vengano nominati nell'ambito di un sequestro, di un procedimento esecutivo o di qualsiasi altro procedimento azionato o applicato (e non revocato entro sette giorni) che abbia come oggetto la totalità o una parte del patrimonio della controparte;

(c) l'altra parte cessi l'attività o non sia in grado di far fronte ai debiti contratti, secondo quanto previsto dalla sezione 123 dell'Insolvency Act del 1986;

(d) l'altra parte o i suoi dirigenti, uno qualsiasi dei suoi creditori o un creditore privilegiato rendano nota la loro intenzione di nominare o di rivolgersi a un tribunale per ottenere la nomina di un curatore;

(e) venga proposta un'istanza dei creditori (non ritirata entro ventotto (28) giorni) o sia deliberata la decisione o adottato un provvedimento di amministrazione controllata, liquidazione, fallimento o scioglimento dell'altra parte;

(f) si verifichi nei confronti della controparte un evento analogo a quelli appena elencati in qualsiasi giurisdizione in cui la controparte sia stata costituita, abbia sede, eserciti la propria attività o detenga il proprio patrimonio;

(g) intervenga un Passaggio di controllo del Venditore o il Venditore abbia disposto di una parte sostanziale dei propri beni. Nella presente clausola, il termine "Controllo" indica il possesso da parte di qualsiasi persona o delegato, direttamente o indirettamente, del potere di dirigere o di comportare la direzione di un'altra persona e il termine "Passaggio di controllo" va interpretato di conseguenza; o

(h) si verifichi un evento o venga intentato un procedimento in relazione al Venditore, nella giurisdizione a cui è soggetto il Venditore, che abbia un effetto equivalente o simile agli eventi menzionati nella presente clausola 12.4.

12.5 Sospensione del Servizio relativamente a Transazioni di pagamento. GPL può sospendere con effetto immediato il Venditore dall'uso del Sevizio relativamente a Transazioni di pagamento se:

(a) il Venditore ha violato il presente Contratto (inclusa qualsiasi norma, come le Norme del programma e linee guida di Google Wallet a cui si fa riferimento nel presente documento); o

(b) a discrezione di GPL e qualora ragionevole, l'utilizzo del Servizio da parte del Venditore comporti un rischio di tipo economico o un danno di reputazione per GPL, per il Servizio e/o per uno qualsiasi dei sistemi di carte di pagamento utilizzati per effettuare le Transazioni di pagamento, oppure nel caso in cui GPL abbia fondata ragione di sospettare un'attività fraudolenta, di riciclaggio di denaro o altre attività illecite condotte dal Venditore.

12.6 Sospensione del servizio relativamente a Transazioni di rimborso e di accredito, causa modifica peggiorativa delle credenziali del Venditore. GPL può sospendere con effetto immediato l'utilizzo del Servizio da parte del Venditore relativamente a Transazioni di rimborso e di accredito, sulla base di fondati motivi afferenti la sicurezza dei Dati di accesso del Venditore o del suo Conto di accredito, oppure qualora vi sia il sospetto di un loro uso fraudolento o non autorizzato. GPL informerà il Venditore di tale sospensione e gli spiegherà i motivi della sospensione in anticipo oppure, se non fosse possibile, subito dopo la sospensione, a meno che tale comunicazione fosse illegale o potesse compromettere le ragionevoli misure di sicurezza. GPL riattiverà i Dati di accesso o il Conto di accredito del Venditore, oppure fornirà al Venditore nuovi Dati di accesso attivi o un nuovo Conto di accredito, non appena possibile quando cesseranno di esistere i motivi della sospensione.

12.7 Il Venditore può temporaneamente sospendere l'utilizzo del Servizio, con un preavviso di un Giorno lavorativo da darsi a GPL, relativamente a un periodo in cui:

(a) si verifichino gravi errori o difetti riguardanti le funzioni primarie del Servizio, fino al momento in cui GPL correggerà tali errori o difetti; oppure

(b) l'attività del Venditore subisca concrete conseguenze negative direttamente derivanti dal Servizio, fino al momento in cui GPL porrà rimedio o mitigherà tali concrete conseguenze negative,

a condizione che, in ogni caso, il Venditore fornisca a GPL la documentazione relativa al grave errore o difetto o alle rilevanti conseguenze negative, come eventualmente richiesto da GPL. Durante tale periodo di sospensione del Servizio, il Venditore è tenuto ad assistere GPL in buona fede al fine di risolvere tali problemi.

12.8 Al momento della risoluzione del presente Contratto o nel caso di altro tipo di cessazione dell'uso del Servizio da parte del Venditore:

(a) in seguito al corretto completamento degli adeguati controlli antiriciclaggio, di attività fraudolenta e di altre attività illegali e all'applicazione di una commissione di rimborso discrezionale inferiore a £ 1 (o equivalente), GPL rimborserà, entro circa centottanta (180) giorni dalla fine del mese di calendario in cui si è concluso il Contratto, la Moneta elettronica del Venditore e accrediterà sul Conto di liquidazione del Venditore (o su un altro conto simile comunicato dal Venditore a GPL) il saldo in sospeso (se presente): (i) del Requisito di riserva in possesso di GPL; e (ii) delle Transazioni di pagamento valide elaborate durante il mese in cui è terminato il Contratto;

(b) qualora il saldo in sospeso non potesse essere restituito al Venditore ai sensi della precedente clausola secondaria (a), il Venditore ha il diritto di chiedere il rimborso ai sensi della clausola 5.8;

(c) ad eccezione di quanto stabilito dalle precedenti clausole secondarie (a) e (b), cesseranno immediatamente tutti gli altri obblighi esistenti di GPL ai sensi del presente Contratto;

(c) il Venditore rimarrà responsabile di tutte le Transazioni di pagamento, le commissioni per storni di addebito e qualsiasi altro obbligo gravante sul Venditore o maturato da quest'ultimo;

(d) tutte le licenze e tutti i diritti concessi da GPL cesseranno con effetto immediato;

(e) il diritto del Venditore di utilizzare gli Elementi distintivi del brand di GPL, come concesso ai sensi del presente Contratto, cesserà con effetto immediato;

(f) il Venditore sarà tenuto a cessare immediatamente l'uso del Servizio:

(i) per effettuare Transazioni di pagamento e

(ii) per esibire gli Elementi distintivi del brand di GPL;

(h) il Venditore sarà tenuto a portare a termine ogni acquisto di Prodotti in sospeso e

(h) il Venditore sarà tenuto a restituire o distruggere (e a certificare tale distruzione) tutte le copie di qualsiasi informazione di natura riservata e/o proprietaria di GPL in suo possesso.

12.9 GPL può interdire l'accesso da parte del Venditore al Servizio, incluso, senza alcuna limitazione, attraverso la disattivazione di nome utente e password del Venditore, e rifiutare di concedere al Venditore (o alle sue partecipate, affiliate, consociate o ai suoi successori, oppure se persona fisica ai suoi parenti o alla sua nota cerchia di conoscenti) il futuro accesso al Servizio.

12.10 Fermo restando quando previsto dalle altre disposizioni del Contratto, tutte le disposizioni del presente Contratto che devono avere effetto su o vincolare una parte in seguito alla risoluzione del presente Contratto, al suo trasferimento o alla sua cessione totale o parziale, incluse, a titolo esemplificativo, le clausole 5.8, 8 (Riservatezza) e 12.8(b), rimarranno in vigore dopo la risoluzione del presente Contratto nei limiti consentiti dalla legge. La risoluzione del presente Contratto non influirà sui diritti e sugli obblighi delle parti maturati al momento della risoluzione.

13. COMUNICAZIONI E NOTIFICHE

13.1 Il presente Contratto è stipulato in lingua inglese e, fatte salve eventuali disposizioni contrarie in esso contenute, qualsiasi notifica o altra comunicazione, sia essa richiesta o prevista dal Contratto stesso, dovrà avvenire per iscritto e in lingua inglese. Le eventuali traduzioni vengono fornite unicamente per comodità dei contraenti e nel caso di differenze tra il testo inglese e quello di una traduzione, farà fede il solo testo inglese.

13.2 GPL può comunicare con il Venditore, relativamente al Servizio, per mezzo di comunicazioni in forma elettronica, ivi compresi: (a) invio di email all'indirizzo email del Venditore o (b) pubblicazione di notifiche o comunicazioni su un Sito web di GPL. Il Venditore accetta che GPL possa inviargli comunicazioni elettroniche relative a qualsiasi questione attinente l'utilizzo del Servizio da parte del Venditore, incluso il presente Contratto (ed eventuali revisioni o rettifiche del Contratto), notifiche o divulgazioni riguardanti il Servizio e autorizzazioni di pagamento. Particolari tipi di comunicazioni verranno gestiti nei seguenti modi:

  • il Contratto sarà fornito al Venditore in formato stampabile al momento della registrazione;
  • eventuali modifiche al presente Contratto apportate dopo la registrazione saranno comunicate tramite un messaggio email inviato all'indirizzo email del Venditore;
  • Ad eccezione dei casi in cui il presente Contratto disponga altrimenti, la notifica di risoluzione del presente Contratto verrà fornita tramite un messaggio email inviato all'indirizzo email del Venditore;
  • le informazioni relative alle Transazioni di pagamento, di accredito e di rimborso saranno rese disponibili in formato stampabile nell'Account online del Venditore;
  • le informazioni relative a una sospensione del Servizio saranno rese disponibili nell'Account online del Venditore; e
  • le informazioni relative al rifiuto delle transazioni saranno rese disponibili nell'Account online del Venditore.

Le comunicazioni si riterranno come regolarmente date: (i) al momento della ricezione, quando consegnate personalmente o a mezzo corriere espresso (è richiesta la firma della ricevuta al momento della consegna); (ii) al momento della verifica del relativo avviso di ricevimento se inviate a mezzo lettera raccomandata; (iii) nel caso di invio di email, quattro (4) ore dopo l'invio del messaggio stesso o (iv) al momento in cui il messaggio viene inserito nell'Account online del Venditore. Le informazioni di recapito saranno mantenute costantemente aggiornate in conformità con la presente clausola al fine di garantire a ogni parte la disponibilità di informazioni aggiornate sui contatti.

13.3 Il Venditore dovrà conservare copia di tutte le comunicazioni ricevute per via elettronica stampandone una copia cartacea o salvandone una copia in formato elettronico; tutte le informazioni fornite al Venditore in formato elettronico vengono comunicate presupponendo che il Venditore sia in grado di stamparne o di salvarne una copia.

13.4 Tutte le notifiche inviate a GPL, ai sensi del presente Contratto, dovranno essere effettuate a mezzo lettera raccomandata da inviarsi a:

GPL Payment Limited, Belgrave House, 76 Buckingham Palace Road, London SW1W 9TQ United Kingdom, indicando "To the attention of GPL Wallet Team", fatta eccezione per:

  • Notifiche di smarrimento, furto, uso non autorizzato o violazione della sicurezza, che dovranno essere inviate il prima possibile utilizzando il link "Contattaci" nel Centro assistenza per gli Acquirenti;
  • Notifiche di risoluzione del presente Contratto, che dovranno essere inviate utilizzando il link "Contattaci" nel Centro assistenza per i Venditori.

14. DISPOSIZIONI GENERALI

14.1 Il presente Contratto (inclusi gli URL in esso forniti) costituisce l'intero contratto stipulato tra le parti in relazione al suo oggetto e prevale su qualsiasi altro contratto o accordo precedente, di qualsiasi tipo, stipulato tra le parti in relazione al medesimo oggetto.

14.2 Il presente Contratto potrà essere fornito in un qualsiasi numero di copie, ivi comprese le copie formato facsimile, ognuna delle quali sarà considerata come un originale e il cui insieme costituirà un unico strumento.

14.3 Ai sensi delle clausole 14.4 e 14.5, qualsiasi modifica apportata al presente Contratto deve (i) essere redatta per iscritto; (ii) fare riferimento al presente Contratto; e (iii) essere comunicata alla controparte entro e non oltre due (2) mesi prima della data in cui devono entrare in vigore le modifiche. Il Venditore riconosce e accetta che le modifiche proposte da GPL saranno considerate accettate da parte sua, a meno che il Venditore informi GPL del contrario, secondo quanto previsto dalla clausola 13.4, prima della data di entrata in vigore delle modifiche. In tal caso il Contratto verrà risolto subito senza incorrere in alcun costo prima della data di entrata in vigore delle modifiche. Il Venditore può risolvere il Contratto, secondo quanto previsto dalla clausola 13.4, senza incorrere in alcun costo in qualsiasi momento prima della data di entrata in vigore delle modifiche proposte da GPL. Ogni modifica al presente Contratto proposta dal Venditore non può entrare in vigore fino all'esecuzione da parte di un rappresentante autorizzato di ogni parte.

14.4 Il Venditore accetta che GPL ha il diritto di modificare immediatamente il Contratto dopo la notifica ove ciò non sia vietato dalla legge. 

14.5 Nulla nelle clausole 14.3 e 14.4 limiterà:

(a) Il diritto di GPL di aggiornare e modificare di tanto in tanto e senza preavviso le proprie norme o di aggiungere nuove funzioni, che potranno essere accettate dal Venditore tramite l'utilizzo stesso delle funzioni in questione. Tali modifiche potrebbero avere luogo utilizzando una modalità scelta a discrezione di GPL e tale modalità può includere l'invio di una comunicazione tramite email o la pubblicazione su un Sito web di Google; e

(b) Il diritto delle parti di modificare i termini del presente Contratto utilizzando qualsiasi periodo di notifica se ciò non è vietato dalla legge e viene accettato da entrambe le parti.

14.6 Il Venditore non può assegnare o altrimenti trasferire il presente Contratto o qualsiasi diritto o obbligo da esso derivante, in tutto o in parte, senza il previo consenso scritto di GPL.

14.7 GPL può, anche senza previo consenso scritto, assegnare o altrimenti trasferire il presente Contratto o qualsiasi diritto o obbligo da esso derivante, in tutto o in parte, a Google e/o a una sua affiliata.

14.8 Nessuna delle parti può essere ritenuta responsabile per il mancato o ritardato adempimento delle obbligazioni derivante da condizioni al di fuori di ogni ragionevole controllo, inclusi, a titolo esemplificativo, provvedimenti governativi, atti di terrorismo, terremoti, incendi, inondazioni o altri casi di forza maggiore, scioperi o serrate, black-out e/o cali di tensione alla rete elettrica, disturbi di Internet o alle telecomunicazioni, guasti ai sistemi.

14.9 Il mancato esercizio o la mancata applicazione di un diritto o di una clausola del Contratto da parte di GPL non costituirà una rinuncia a far valere tale diritto o clausola.

14.10 Le parti sono e rimangono contraenti indipendenti e nulla di quanto stabilito nel Contratto può portare a ritenere che tra le parti si sia instaurato un qualsiasi rapporto di agenzia, partnership o joint venture. Nessuna delle parti sarà considerata dipendente o rappresentante legale dell'altra parte, né alcuna delle parti ha il diritto o l'autorità di contrarre obbligazioni per conto dell'altra parte.

14.11 Qualora una qualsiasi disposizione del presente Contratto sia giudicata non azionabile o non valida da un tribunale della giurisdizione di competenza, tale disposizione sarà limitata o eliminata, in maniera tale da permettere che il resto del Contratto rimanga in vigore a tutti gli effetti ed esecutivo per le parti.

14.12 Nulla, ad eccezione di quanto espressamente indicato nel presente Contratto, può creare o conferire un qualsiasi diritto o altro beneficio ai sensi del Contracts (Rights of Third Parties) Act 1999 ovvero a favore di altri soggetti che esulino dalle parti contrattuali. La presente clausola non avrà l'effetto di circoscrivere o limitare i diritti di qualsiasi soggetto beneficiario che lecitamente li eserciti secondo quanto previsto dal presente Contratto. Ferma restando la presente clausola, a nessuna terza parte (incluse quelle che possano far valere i propri diritti ai sensi del presente Contratto) è richiesto di prestare il proprio consenso per la cessione, il trasferimento, la risoluzione o il cambiamento del presente Contratto.

14.13 Il presente Contratto e tutte le controversie e le azioni legali che derivino da o siano a esso connesse saranno regolati dalle leggi dell'Inghilterra e del Galles. Le parti accettano irrevocabilmente e incondizionatamente che i tribunali inglesi abbiano giurisdizione esclusiva sulle suddette controversie e azioni legali. Tuttavia, nulla nella frase precedente impedirà a ognuna delle parti di agire per ottenere provvedimenti cautelari o similari in qualsiasi giurisdizione al fine di proteggere le proprie informazioni riservate o i propri Diritti di proprietà intellettuale.

14.14 Nella misura consentita dalla pertinente legislazione nazionale di implementazione della Direttiva sui servizi di pagamento 2007/64/EC ("PSD") ("Legislazione nazionale"), le seguenti disposizioni della Legislazione nazionale non valgono per il Contratto: tutte le disposizioni di implementazione del Titolo III, Articolo 52(1), il secondo capoverso dell'articolo 54(2) e gli Articoli 59, 61, 62, 63, 66 e 75 del PSD. Le parti si riservano il diritto di concordare un periodo diverso da quello indicato nelle disposizioni della Legislazione nazionale di implementazione dell'Articolo 58 del PDS.

15. TERMINI SPECIALI PER GOOGLE PLAY E ALTRI MARKETPLACE DI GOOGLE E GOOGLE WALLET PER PRODOTTI DIGITALI

La presente clausola 15 riguarda soltanto i Venditori che utilizzano il Servizio su Google Play o su uno o più degli altri marketplace di Google (singolarmente chiamati "Marketplace di Google"), tranne nel caso in cui la clausola 15.3 venga applicata anche ai Venditori che utilizzano il Servizio per elaborare transazioni di Google Wallet per prodotti digitali.

15.1 Google Play e altri Marketplace di Google. Fatto salvo quanto previsto nella clausola 3.1, il Venditore può utilizzare il Servizio per elaborare le transazioni su un Marketplace di Google. Per poter utilizzare il servizio su un Marketplace di Google, un Venditore deve accettare separatamente i Termini di servizio applicabili al Marketplace di Google in questione (i "Termini di servizio del Marketplace di Google") e collegare l'account che utilizza per il Servizio all'account che utilizza per il Marketplace di Google in questione. In caso di conflitto tra il presente Contratto e i Termini di servizio del Marketplace di Google, saranno validi i Termini di servizio del Marketplace di Google.

15.2 Commissioni di servizio; norme sulla garanzia dei pagamenti. GPL non addebiterà al Venditore le Commissioni di servizio descritte alla clausola 7.1 per le transazioni effettuate tramite un Marketplace di Google, ma il Venditore pagherà le commissioni specificate nei Termini di servizio del Marketplace di Google in questione. Eventuali riduzioni delle commissioni o rinunce alla riscossione delle commissioni da parte di GPL in relazione al servizio non valgono per le commissioni specificate nei Termini di servizio del Marketplace di Google specifico. Le norme sulla garanzia dei pagamenti non riguardano le transazioni effettuate tramite un Marketplace di Google.

15.3 Condizioni di pagamento; pianificazione dei pagamenti mensile. Nonostante la pianificazione dei pagamenti descritta nella clausola 7.4, se l'account del Venditore è collegato a un Marketplace di Google conformemente alla presente clausola 15, o se il Venditore utilizza il Servizio per elaborare transazioni di Google Wallet per prodotti digitali, GPL farà quanto commercialmente ragionevole per trasferire elettronicamente i fondi relativi alle transazioni elaborate sul Conto di accredito del Venditore in un mese di calendario sul Conto di liquidazione del Venditore prima della chiusura, il quindicesimo giorno del mese di calendario successivo. La pianificazione dei pagamenti mensile descritta nella frase menzionata in precedenza sarà valida per tutte le transazioni di pagamento elaborate sul Conto di accredito del Venditore, a prescindere dal fatto che siano state effettuate o meno tramite un Marketplace di Google o per Google Wallet per prodotti digitali. A discrezione di GPL e senza alcun preavviso al Venditore, i fondi potrebbero essere trasferiti sul Conto di liquidazione del Venditore con una frequenza maggiore rispetto a quella mensile.

15.4. Il Venditore accetta di pagare tutte le commissioni, comprese le eventuali commissioni di conversione valuta applicabili, associate alla conversione dei fondi e all'elaborazione del pagamento sul Conto di liquidazione. Il venditore riconosce e accetta di assumersi tutti i rischi della perdita derivante da eventuali variazioni dei tassi di cambio delle valute che si verificano dall'elaborazione delle transazioni di pagamento al trasferimento dei fondi di liquidazione sul conto di liquidazione. Le banche che elaborano il pagamento sul conto di liquidazione potrebbero anche applicare commissioni e costi per l'elaborazione del pagamento e la relativa conversione di valuta; il venditore è l'unico responsabile del pagamento di tali commissioni e costi.

15.5 Valuta dell'Acquirente. Un Marketplace di Google potrebbe consentire al Venditore di elencare i prezzi di acquisto relativi ai Prodotti del Venditore e a un Acquirente di acquistare i Prodotti del Venditore in una valuta diversa da quella del Conto di liquidazione del Venditore ("Transazione di acquisto nella valuta dell'Acquirente"). Per qualsiasi Transazione di acquisto nella valuta dell'Acquirente, il Venditore verrà pagato da GPL nella valuta del Conto di liquidazione del Venditore, in base a un tasso di cambio che verrà applicato all'Importo di acquisto (denominato nella Valuta dell'Acquirente) al momento dell'elaborazione della transazione di pagamento sul Conto di accredito del Venditore. Il tasso di cambio sarà determinato da un istituto finanziario utilizzato da GPL per calcolare i tassi di cambio e potrebbe essere adeguato in base alle condizioni di mercato senza preavviso al Venditore. Se una Transazione di acquisto nella valuta dell'Acquirente è successivamente oggetto di rimborso, storno, storno di addebito o altro aggiustamento, GPL applicherà lo stesso tasso di cambio e la stessa valuta applicati all'originale Transazione di acquisto nella valuta dell'Acquirente per calcolare l'obbligazione del Venditore rispetto al rimborso, allo storno, allo storno di addebito o ad altro aggiustamento. GPL si riserva il diritto di imporre delle commissioni su tale conversione di valuta.